Sunday, 20 May 2018

vuitton louis arrestata dalla Polizia dopo due mesi di latitanza

louis vuitton stencil arrestata dalla Polizia dopo due mesi di latitanza

Dopo due mesi di latitanza è finita ‘in gabbia’ la 23enne croata, Jessica Stojanovic, classe 1987, specializzata in furti d’appartamento, che è stata tratta in arresto ieri dalla Polizia di Ventimiglia. Dovrà scontare 9 anni e 8 mesi di reclusione.

Il provvedimento di cattura, emesso dal Tribunale per i Minorenni di Venezia il 17 Giugno 2011, era stato trasmesso alla Questura di Rovigo per l’esecuzione. Vane le serrate ricerche in quella provincia, protrattesi durante tutta l’estate: nel territorio provinciale, setacciato in lungo e in largo, non c’era traccia della giovane nomade. Le indagini si sono così estese a tutto il territorio nazionale e si sono orientate al confine con la Francia.

Gli investigatori del Commissariato di Ventimiglia, che negli ultimi mesi stanno dedicando particolare attenzione al fenomeno dei furti in appartamento, si sono messi all’opera. Il passo falso della fuggiasca non si è fatto attendere. In una banca a Ventimiglia, ha tentato di aprire un conto corrente per versarvi un discreto gruzzolo da trasferire successivamente all’estero in un istituto monegasco: si trattava di trentamila euro per pagare la cauzione per due sue giovanissime congiunte arrestate a Monaco per dei furti in appartamento.

Gli uomini del Commissariato hanno agito con estrema discrezione e, quando la giovane si è presentata in filiale con i contanti ed una costosa borsa di ‘Louis Vuitton’ (dal valore di oltre 2000 euro), una Volante l’ha prelevata e condotta in Commissariato e da qui trasferita nella Casa Circondariale di Genova Pontedecimo per espiare la lunga pena.

Il profilo criminale della giovanissima è da brivido. Ha iniziato a delinquere a soli nove anni e da allora ha collezionato una serie impressionante di denunce e di arresti. Specializzata in furti in abitazione, è stata fermata oltre un centinaio di volte tra Marche, Emilia Romagna, Lombardia, Veneto, Trentino e Friuli (118 per la precisione).

In territorio polesano si è distinta per essere stata rintracciata in più occasioni con arnesi atti allo scasso. L’episodio più grave nel 2003, quando a soli 15 anni fu arrestata mentre tentava, con una complice sua coetanea, di trafugare da un’abitazione di Adria denaro e monili per un ingentissimo valore. L’ultimo episodio di Ventimiglia fa ipotizzare che la zingara da autrice di furti abbia fatto “il salto di qualità”, diventando parte attiva nell’organizzazione degli stessi e trasferendosi nella vicina e facoltosa Costa Azzurra.
vuitton louis arrestata dalla Polizia dopo due mesi di latitanza