Tuesday, 22 May 2018

borse grandi louis vuitton bloccato dai vicini e dai Carabinieri

outlet louis vuitton torino bloccato dai vicini e dai Carabinieri

SARTEANO. Alle 21.30 di ieri giungeva una telefonata dai toni molto accorati alla Centrale Operativa dei Carabinieri di Montepulciano. Il trafelato interlocutore riferiva di un’aggressione commessa da un operaio albanese di 36 anni nei confronti della ex moglie di 27. I due sono separati e hanno un figlio di quattro anni.

Nel giro di cinque minuti la pattuglia dei Carabinieri di Chianciano Terme, che in quel momento era la più vicina all’obiettivo segnalato, raggiungeva Sarteano. L’uomo era stato già bloccato da alcuni vicini molto energici. Aveva appena sferrato due fendenti con un grosso cacciavite alla sua ex dopo averla inseguita per un breve tratto di strada. Un colpo aveva raggiunto la donna al braccio sinistro e un secondo ne aveva colpito in pieno lo sterno fratturandolo. Mentre ancora lo straniero si dibatteva infuriato, arrivavano i Carabinieri che lo ammanettavano e lo prendevano in consegna. Giungeva nel frattempo una seconda pattuglia capeggiata dal locale Comandante di Stazione.

Si ricostruiva che verso le ore 15.00 dello stesso giorno la donna, che ha l’affido del bambino per un provvedimento del Tribunale dei Minori, lo aveva lasciato al padre che aveva insistito per poterlo incontrare, con la promessa di restituirlo attorno alle ore 21.00. Sarebbe stata la madre ad andarlo a recuperare presso il domicilio di lui. Solo per una fortunata combinazione l’uomo centrava l’unico punto non letale del torace della donna, e solo la rapidità dei vigorosi vicini e dei Carabinieri consentiva di bloccarlo e assicurarlo alla giustizia, prima che finisse di portare a compimento il proprio disegno criminoso. La donna, trasportata d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale di Siena e inizialmente dichiarata in prognosi riservata, sta ora meglio ed è stata sentita in mattinata dai Militari.
borse grandi louis vuitton bloccato dai vicini e dai Carabinieri